Associazione Culturale Udine Sipario
"Tornami a dir che m'ami" - Arie di operetta
data: 7 dicembre 2011
luogo: Teatro Palamostre - Udine
organizzazione: Associazione Culturale Udine Sipario
da sin. Michele Bravin, Giulia Della Peruta, Alessandro Cortello
TORNAMI A DIR CHE M'AMI
con
Giulia Della Peruta soprano
Alessandro Cortello tenore
Michele Bravin pianoforte
Giulia Della Peruta
Giulia Della Peruta
soprano lirico leggero

Giulia Della Peruta, nata a Palmanova (Udine) il 15-03-1986, si è diplomata presso il Conservatorio “Jacopo Tomadini” di Udine al Triennio Sperimentale di canto col massimo dei voti, lode e menzione d’onore, con il prof. Francesco Moi e sotto la guida del mezzosoprano Liana Tarussio. Ha seguito vari corsi di perfezionamento, tra i quali: i seminari di belcanto tenuti dal soprano Raina Kabaiwanska, il laboratorio “L’operetta nelle sue diverse forme” curato dal soprano Sonia Dorigo in collaborazione con il Conservatorio di Udine; masterclass con il mezzosoprano Luciana D’Intino, con Francesca Scaini e Sherman Lowe, Daniela Barcellona e Alessandro Vitiello; un corso di Liederistica con Dalton Boldwin. Si è perfezionata anche con il basso Alfredo Mariotti. Ha preso parte all’esecuzione della Madama Butterfly a Lignano, opera allestita per i vincitori del Concorso “M. Martini” della città e nel 2002 ha partecipato al concorso nazionale ravennate “I Giovani per i Giovani”, classificandosi prima assoluta nella sua categoria. E’ stata Annina negli allestimenti della regione Friuli Venezia Giulia di Traviata di Giuseppe Verdi e finalista per il ruolo di Lauretta per il “Teatro Bonci” di Cesena. Nel mese di giugno 2010 è giunta semifinalista al concorso internazionale “Toti Dal Monte 2010” per il ruolo di Giannetta di “Elisir d’amore” di Donizetti, nonché vincitrice del “Concorso Internazionale per cantanti lirici Piccolofestival del Friuli Venezia Giulia”, per il ruolo di Eugenia nel “Filosofo di Campagna” di B. Galuppi, opera che è stata allestita in agosto con la regia del M. Stefano Vizioli e la direzione del M. Filippo Maria Bressan. Tra maggio e giugno 2011 preso parte alla produzione de “Le nozze di Figaro” organizzata dall’ “Accademia Santa Croce” di Trieste che l’ha vista protagonista nel ruolo di Susanna. Svolge attività solistica con numerose formazioni regionali ed estere, non ultime un progetto con la Giovane Orchestra della Stiria/Lituania/Italia e la partecipazione al concerto d’apertura del “II Festival internazionale di Mazeikiai 2008” in Lituania sotto la guida del M° Saulius Sondeckis. Nel 2009 ha frequentato in Germania la Opernschule della Musikhochschule di Mannheim sotto la guida della regista Jutta Gleue. Attualmente studia con il soprano Alessandra Gavazzeni. Il 29 dicembre scorso ha partecipato alla registrazione della trasmissione televisiva di Rai 1 in prima serata “Mettiamoci all’Opera”, competizione tra cantanti lirici presentata da Fabrizio Frizzi e andata in onda il 17 giugno 2011.
Alessandro Cortello
Alessandro Cortello

Inizia lo studio del canto lirico nel 2001 e contemporaneamente si diploma in pianoforte presso il Conservatorio “Frescobaldi” di Ferrara e studia composizione. Perfezionatosi con Alfredo Mariotti, si diploma in canto presso il Conservatorio “Tomadini” di Udine. Attualmente è seguito nella sua preparazione da Claude Thiolas. Ha vinto due edizioni del Concorso Internazionale “Seghizzi” di Gorizia: nel 2005 per il ruolo di Jephte nell’omonimo oratorio di G. Carissimi, eseguito poi sotto la direzione di Walter Themel, e nel 2007 per la categoria “Liederistica” in duo con il pianista Alessandro Sica, con il quale ha frequentato masterclass del soprano Catherine Dubosc. Appassionato interprete della musica vocale da camera, ha partecipato a numerose Rassegne e Festival in tutta Italia e ha affrontato il repertorio liederistico anche con i pianisti Federico Lovato, David Giovanni Leonardi, Michele Bravin e Andrea Rucli e con il Trio Operacento, collaborando anche in diverse occasioni con il Prof. Quirino Principe. Nel circuito concertistico friulano ha ricoperto i ruoli di Alfredo in “Traviata” di Verdi, del Conte d’Almaviva nel “Barbiere di Siviglia” di Rossini, di Ernesto nel “Don Pasquale” (con Mariotti nel ruolo del titolo) e di Nemorino in “Elisir d’amore” di Donizetti e di Pinkerton in “Madama Butterfly” di Puccini. Nel settembre 2010 ha partecipato a “Rigoletto a Mantova” per la Rai in diretta in mondovisione, con Placido Domingo, la direzione di Zubin Mehta e la regia di Marco Bellocchio. Ha ricoperto più volte le parti solistiche di Oratori, Messe e Requiem di Charpentier, Mendelssohn, Schubert, Haydn (con la direzione di Antonio Ballista), Dvorak, Rossini, Verdi, Orff, Candotti e di “The Armed Man” di Karl Jenkins (prima esecuzione italiana, direttore Georg Grün). Si è esibito in varie sale e teatri italiani (tra cui il Teatro Nuovo “Giovanni da Udine” di Udine, il Teatro “Verdi” di Pordenone, il Teatro Comunale di Bologna e il Teatro Civico di Castello di Cagliari), in Austria e a Praga. Una sua composizione è stata tra le tre finaliste del VII Trofeo Internazionale di Composizione Corale “Seghizzi” di Gorizia.