Menu

Leo Bailey-Yang, concerto di pianoforte

Leo Bailey-Yang Leo Bailey-Yang
Leo Bailey-Yang  

Leo Bailey-Yang è un allegro bambino di 9 anni che ha cominciato a studiare il piano a 6 anni con il maestro Simon Bottomley (della Chetham’s School of Music di Manchester, Inghilterra). Un anno più tardi era il più giovane studente a superare l’ottavo anno del ABRSM con uno dei voti più alti (144/150). È apparso in televisione al Britain’s Got Talent e il suo brano è stato visualizzato su Youtube da circa 3 milioni di persone finendo su tutti i principali giornali britannici.
A 7 anni ha conseguito il diploma ATCL stabilendo un secondo record mondiale per la rapidità mostrata nell’apprendimento e nell’agosto di quest’anno ha stabilito un terzo record diventando il più giovane pianista al mondo a ottenere il prestigioso diploma ”LTCL Performance Diploma” del Trinity College di Londra con un’ottima prestazione (92/100), tale da attirargli l’immediata attenzione dell’importante emittente televisiva nazionale ITV che gli ha dedicato un esteso servizio. A Leo piace partecipare ai concorsi: ha partecipato ai concorsi della European Piano Teachers Association vincendo il 1° premio EPTA International Cat. 1° nel 2016 e l’EPTA UK 2017 National Final per i bambini fino a 12 anni. A soli 8 anni è stato il più giovane partecipante e vincitore del Festival internazionale di Chopin con il repertorio più difficile (IV categoria), nonché il più giovane pianista in concerto alla WPTC (Conferenza mondiale dei maestri di piano). Ha vinto il premio della giuria distinguendosi all‘American Protégé 2016 e nel maggio 2016 è stato invitato alla Carnegie Hall per l’American Memorial Day. 

 
 
Leo Bailey-Yang durante la sua partecipazione al Britain’s Got Talent
 

A dicembre 2016 è stato ospite straordinario della Camerata Strumentale Italiana con la quale ha fatto il suo debutto in orchestra a Trieste. Ha tenuto diversi recital personali in Italia e Slovenia riscuotendo sempre lunghi e calorosi applausi. Nel 2017 è stato invitato a esibirsi in molte occasioni come alle celebrazioni per il Nuovo Anno Cinese a Londra e quelle per raccogliere fondi per le vittime dell’incendio e crollo di un grattacielo sempre a Londra. È apparso ancora in televisione e ha ricevuto numerose proposte di ingaggio per tournée in giro per il mondo. Nell’estate 2017 ha tentato l’esame FTCL del Trinity College di Londra e tre giorni dopo con un diverso repertorio si è qualificato tra i semifinalisti del Manchester International Concerto Competition for Young Pianists alla Chethams International Summer School & Festival for Pianists. A settembre è stato a Roma ospite dell’UIC (Unione Italiana Ciechi) per partecipare al XXII Premio Louis Braille al Teatro Brancaccio. Leo ha stupito i presenti ad ogni sua apparizione in pubblico, guadagnandosi lunghi calorosissimi applausi da un’audience immancabilmente rapita ed estasiata. Ha rivelato la sua bravura anche nel nuoto, vincendo 5 medaglie nei 4 stili e nel misto individuale nella sua prima gara nazionale.


Programma
(fai click sui titoli per collegarti alla pagina YouTube dell'associazione)

Johann Sebastian Bach, Partita No. 6 in Mi Minore

Franz Liszt, Studio Trascendentale No. 5, “Fuochi Fatui”

Frederic Chopin, Notturno in REb maggiore Op. 27 No. 2

Frederic Chopin, Andante spianato e Gran Polacca Op. 22

Frederic Chopin, Étude in C minor, op. 25 No. 12 Ocean

Maurice Ravel, Concerto in sol, secondo movimento

Nikolaj Andreevic Rimskij-Korsakov, Il volo del calabrone

Wolfgang Amadeus Mozart, Rondò alla turca

 
 
 

 


 

Info box

  • data: Venerdì, 10 Novembre 2017
  • luogo: Teatro San Giorgio di Udine
  • organizzazione: Associazione Culturale Udine Sipario
  • in collaborazione con: Camerata Strumentale Italiana
  • con il patrocinio di: Comune di Udine